Giornata Mondiale della Poesia. Scelgo Blaise Cendrars


Oggi è la giornata mondiale della poesia. La domanda è questa: qual è la vostra poesia preferita?

La mia la trovate qui sotto. L’ha scritta Blaise Cendrars.

È molto distante da quell’idea di poesia che spesso abbiamo in mente.

Blaise Cendrars ritratto da Amedeo Modigliani

In realtà lo è eccome, perché la poesia è vita che scorre.

“Se ami questo è il momento di partire.

Lascia tua moglie lascia il tuo bambino

lascia il tuo amico lascia la tua amica

lascia la  tua amante lascia il tuo amante

Quando si ama si deve andar via.

Il mondo è pieno di negri e di negre

Donne uomini uomini donne

Guarda i bei negozi.

Questa carrozza quest’uomo questa donna

questa carrozza

e tutte le belle merci in vetrina.

C’è l’aria c’è il vento

le montagne l’acqua il cielo e la terra

I bambini gli animali

le piante e il carbon fossile

Impara a vendere a comprare a rivendere

dà prendi dà prendi

Quando si ama si deve sapere

cantare correre mangiare bere

fischiare

E imparare a lavorare

Quando si ama si deve partire

non sorridere fra le lacrime

non farti il nido fra due seni

Respira cammina parti vattene

Faccio il bagno e guardo

vedo la bocca che so io

la mano la gamba il…l’occhio

faccio il bagno e guardo

Il mondo intero è sempre qui

la vita con le sue cose sorprendenti

Esco dalla farmacia

Scendo appena dalla bilancia

Peso i miei soliti 80 chili

Ti amo”.